May Invitational

A cura di Martina Angelotti e Simone Frangi

29.04 > 05.05.2014

Lanciato nel maggio 2013, May Invitational è un programma d’inviti dedicato all’esplorazione di art initiatives italiane e internazionali che articolano in modo complementare strategie indipendenti e non-profit di produzione culturale e di ricerca nell’ambito della cultura visiva contemporanea.

L’edizione 2014 di May Invitational vede la collaborazione di Viafarini e Careof in un programma coeso curato da Martina Angelotti e Simone Frangi, progettato con l’ambizione di instaurare negli spazi condivisi dalle due associazioni in Fabbrica del Vapore, una piattaforma, un forum fisico e virtuale per indagare – tramite quattro solo presentation – i meccanismi complessi di ricerca e di sostenibilità di esperienze progettuali diverse, per natura e conformazione.

Ogni settimana a partire dal 9 maggio, in un set concepito da Canedicoda, saranno invitati progetti e spazi diversi, a presentare la propria pratica e a lasciare una traccia visiva che rafforzi e tematizzi il discorso collettivo; una sovrapposizione di esperienze per generare il confronto e misurare le proprie pratiche, nel tentativo di restituire anche a livello visivo una costellazione eterogenea di processi e ricerche.

Anticipato da una round table informale con i tre curatori stranieri attualmente in residenza presso Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e chiuso dal live di Wolf Eyes organizzato in collaborazione con Piattaforma Fantastica, May Invitational associa alla programmazione espositiva, momenti di approfondimento condiviso trasformando i quattro incontri in zone di dialogo per operatori milanesi e stranieri oltre che snodo informativo di conoscenza e di ritrovo conviviale per il pubblico. Il set allestito sarà visitabile fino al 13 giugno.

Programma

Opening event – May Invitational

Martedì 29 aprile
h. 18.30 Young Curators - Fondazione Sandretto Re Rebaudengo
Round Table con João Laia, Marina Noronha, Kim Nguyes
introduce Gaia Tedone

Venerdì 9 maggio
h.18.30 talk Giulio Bursi e Pia Bolognesi (Atelier Impopulaire)
http://atelierimpopulaire.tumblr.com/
h 20.30 live performance
Sandra Gibson + Luis Recoder (USA) con Claudio Rocchetti (ITA, DE)
Entanglements for (up to) Four Projectors (2009 – 2014)
Multiple 16mm projectors, black & white film loops, mixed media, live optical sound processed by Claudio Rocchetti, 60 minutes

Venerdì 15 maggio
h. 18.30 Barber Shop (Lisbona) - Margarida Mendes (talk e visual restituition)

Venerdì 23 maggio
h. 18.30 BAR Project (Barcellona) - Juan Canela, Andrea Rodriguez Novoa, Veronica Valentini (talk)
Tobias Kaspar, Priscila Fernandes, Pauline Bastard, Ivan Argote, Marlie Mul, Cleo Fariselli, Ozlem Sulak e Nicoline van Harskampf (screening program)

Martedì 27 maggio
h 18.30 Lungomare (Bolzano) - Angelika Burtscher, Daniele Lupo, Roberto Gigliotti, Lisa Mazza (talk e visual restituition)

Closing Event - May Invitational
Giovedì 5 giugno
h. 21.00 - Piattaforma Fantastica (Milano)
Wolf Eyes (live concert)

Residenza

Margarida Mendes

25.03 > 28.05.2014

In collaborazione con: Barber Shop, Peep Hole, Fondazione Adolfo Pini

Durante il suo soggiorno, Margarida Mendes si è confrontata con la ricerca artistica del panorama italiano ed ha ha sviluppato la prima di una serie di installazioni basate sulle strutture vernacolari che possono produrre ombra e riparo, proponendo uno spazio dedicato alle relazioni e agli incontri effimeri.

Inoltre, nell’ambito del ciclo di talk May Invitational, organizzato da Careof e Viafarini, ha presentato i concetti che stanno alla base di del project space The Barber Shop di Lisbona, discutendo alcune tra le sue ricerche chiave e le strategie d’azione.

Si è discusso di metodologie sperimentali per la produzione del sapere, si indagherà sulla rilevanza delle pratiche di ricerca artistica come strumenti per la trasformazione sociale.