Lorenzo Casali e Micol Roubini. Vicino/Attraverso

A cura di Gabi Scardi

27.05 > 14.06 2013

Careof presenta Vicino/Attraverso, una mostra personale di Lorenzo Casali e Micol Roubini che offre una panoramica sulla produzione di video e installazioni realizzati dagli artisti a partire dal 2010.
Lo sguardo meticoloso e preciso di Lorenzo Casali e Micol Roubini si focalizza su territori considerati marginali non solo geograficamente, ma anche mentalmente: dai boschi a 450 km a nord di Helsinki, al corso di un torrente nelle Alpi della Vallecamonica, dalla periferia al confine della campagna di Cork, ai fiumi nordeuropei osservati da una nave cargo. Di questi contesti, apparentemente naturali, in realtà fortemente antropizzati, dei fenomeni apparentemente spontanei, in realtà culturalmente dati, i due artisti fanno emergere le tensioni e la violenza, latenti ma profonde, di cui sono intrisi.

Le loro opere nascono da un’osservazione critica e poetica del paesaggio e coniugano l’attenzione ai segni e ai suoni presenti nello spazio; il rigore visivo convive infatti con un’estrema attenzione al sonoro, che viene registrato durante le riprese per poi essere rielaborato nella fase di postproduzione.
Attraverso le loro opere, Lorenzo Casali e Micol Roubini parlano del nostro tempo, ci interrogano sulle nostre responsabilità, invitano all’ascolto e a una partecipazione attiva al contesto in cui viviamo.

La mostra Vicino/Attraverso comprende una selezione di lavori video realizzati dal 2010: Ignition, Atlante Silvestre e Green Gold, quest’ultimo accompagnato dal libro d’artista pubblicato in parallelo al video e dalla traccia audio Al crepuscolo. Traveling on the lunar surface, installazione composta da una diaproiezione e una traccia sonora che si relaziona allo spazio di Careof, è invece il lavoro più recente, prima parte di un progetto in corso iniziato nel 2013 sul fiume Reno. A completare il percorso due lavori video individuali del 2009, Safely Unknown e Permanence#2, entrambi girati all’interno di abitazioni dove gli oggetti, inerti, galleggiano in un tempo sospeso.

Si ringrazia Macchinazioni Teatrali

Bio

Lorenzo Casali (1980) e Micol Roubini (1982) vivono e lavorano tra Milano e Rotterdam.
Collaborano dal 2010, realizzando progetti site-specific incentrati sulla lettura del paesaggio, servendosi di tecniche di ripresa “dirette” quali video, fotografia, field recording, calco, serigrafia.
Selezione di residenze e mostre recenti. 2013: Digital commission, Scottish Sculpture Workshop, Aberdeen (UK); Hotel Charleroi, Charleroi, (BE); Il/naturale, Galleria Civica G. Segantini, Arco (Tn); L’oro verde, Museo Civico di Treviglio (Bg); Wild Book Market, Het Wilde Weten, Rotterdam (NL). 2012: XXIII Filmmaker Festival, Spazio Oberdan, Milano; Il tempo è tutto attaccato, Aperto 2012, Braone, (Bs); Open Air Movies, Platform, Vaasa (FI); Terra, Stills - Scotland’s Centre for Photography, Edinburgo (UK). 2011, Green Gold, Novia University of Applied Sciences, Nykarleby (FI); Teatro cinematico, International Film Festival, Rotterdam (NL); I sensi del mediterraneo, Hangar Bicocca, Milano; 2010, Ignition, The Guesthouse, Cork (IE).

Lorenzo Casali: 2010: Enigma, TENT, Rotterdam; Special Italia - Tre, Fondazione Fotografia, Modena; Blank, Senzatitolo, Roma; Persistence, Berlage Institut, Rotterdam; Recent Ruins, Historisch Museum e Mirta Demare, Rotterdam. 2009: Movin up; Premio R. Pezza, Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo. 2008, Duende Studios, Kaus Australis, residenze, Rotterdam; Traguardo, Ikona Gallery, Venezia. 2006, Albedo, Senzatitolo, Roma. 2005, Contesto, Navelli (Aq). 2003, XI Biennale del Mediterraneo, Atene.

Micol Roubini: 2013: premio Filmmaker / Passion per la realizzazione di Atlante Silvestre. 2010: Camera Video, Fondazione March, Padova; Camera Video, Palazzo Ducale, Genova; Loop festival, Barcellona (ES). 2008: Corpo/Reo - Short Video Convention, S.F. Benaco, (Bs). 2007: Lo schermo ansioso, Verona.

www.casaliroubini.wordpress.com