Campeggi for careof. Please, enjoy our video archive, cantieroteca and designers' inquiry

­

In collaborazione con Campeggi srl e Cantiere per pratiche non-affermative

9 > 19.04.2013

L’organizzazione per l’arte contemporanea Careof - in occasione del 52° Salone Internazionale del Mobile, nell’ambito di Posti di Vista 10° - invita l'azienda italiana Campeggi, leader nel campo delle sedute imbottite, a trasformare il proprio spazio espositivo alla Fabbrica del Vapore in un'accogliente lounge dove il pubblico potrà visionare documentazioni video di conferenze e incontri sul tema del design e dell'architettura.

Gli oggetti modificabili - disegnati da Vico Magistretti, Giovanni Levanti, Denis Santachiara, Giulio Manzoni e Emanuele Magini - dialogheranno così con materiali di approfondimento provenienti dall’Archivio Video Careof su Achille Castiglioni, Antonio Citterio, Vico Magistretti, Denis Santachiara, Philippe Starck, .... e molti altri.

In questo stesso contesto, opererà anche Cantiere per pratiche non-affermative, un gruppo di giovani designer italiani nato nel 2011 a Milano, durante una residenza d’artista presso Careof e da allora ospitato e sostenuto dall’associazione.

Del Cantiere sarà presentata l'ultima pubblicazione che trae le conclusioni dell’inchiesta-progetto sul profilo sociale dei designer Designers’ Inquiry, lanciata in occasione della scorsa edizione del Salone del Mobile. Sarà possibile inoltre consultare i materiali conservati presso la Cantieroteca, l’Archivio ideato dal gruppo come luogo di riferimento e di raccolta per la ricerca su criteri di produzione alternativi nell’ambito del design.

Per il prestito dei materiali video si ringrazia 3D ProduzioniShow BizStudio Santachiara.  

Con il contributo del Comune di Milano e di Fondazione Cariplo.

Bio

Campeggi è tra i primi al mondo a produrre trasformabili. Divani che diventano letti dal 1959; dal 1968 non solo: oggetti diversi con una performance per funzione. Riflessa chiaramente dalla propria comunicazione, la Campeggi si racconta da sé attraverso il marchio (Unimark), i cataloghi (Italo Lupi con Steven Guarnaccia), gli allestimenti (Denis Santachiara), la fabbrica (Guido Canali) e soprattutto attraverso i suoi prodotti (Denis Santachiara, Vico Magistretti, Giulio Manzoni, Lorenzo Damiani, Giovanni Levanti, fino ai più giovani Sakura Adachi, Adrien Rovero, Philippe Malouin, Matali Crasset, Tobias Fraenzel, Paolo Imperatori). Tante forme legate da un fil rouge che delinea l’immagine dell’azienda e segna dei margini precisi alla sua identità. Un disegno grazie al quale il movimento, oltre che essere cifra della collezione, diventa anche mission di un brand che può sperimentare, cambiare, trasformarsi senza mai trasfigurarsi in altro da sé. Ecco il percorso attraverso cui la performance della trasformabilità si applica a nuove tipologie di oggetti, si apre a contaminazioni e ibridazioni funzionali, si struttura con nuove tecnologie e meccanismi sofisticati perché possa attuarsi con gesti semplici, fino a riscattare gli oggetti più umili dallo sgabuzzino.

www.campeggisrl.it

Cantiere per pratiche non-affermative è un gruppo di ricerca costituito da giovani designer, nato nel 2011 nell’ambito di una residenza a Careof , con l’intento di ridefinire nuovi modelli di design dall’approccio critico. Interessati non tanto alla produzione di oggetti, piuttosto di processi, linguaggi e immaginari collettivi, sviluppano una modalità di lavoro che dalla prima base milanese (dove continuano a operare) si apre alle aule universitarie, all’editoria, ai festival. I formati sono sempre diversi: dagli incontri intorno ad un tavolo da pranzo - A tavola con… - con rappresentanti del mondo del design, a seminari sull’immaginario sociale, sulle normative del lavoro freelance, passando per azioni di confronto su nuove forme di resistenza con Wu-Ming e Serpica Naro, sino alla creazione della Cantieroteca, Archivio di pubblicazioni in espansione e punto di riferimento per questo tipo di ricerche.

Cantiere per pratiche non-affermative è composto da AUT, Brave New Alps, Stefano Capodieci, Isacco Chiaf, Francesca Coluzzi, Caterina Giuliani, Manuel Guadagnini e Giovanna Zanghellini.

pratichenonaffermative.net