Cesare Viel. Azioni 1996 - 2007 • Book launch

A CURA DI
Carla Subrizi 

INTERVENGONO
Emanuela de Cecco e Cesare Viel

12.01.2009

Il libro documenta la lunga serie di azioni con le quali Cesare Viel (Torino, 1964) dal 1996 ad oggi ha inteso il suo lavoro come pratica performativa, processualità in atto e costruzione di un sistema espanso di relazioni tra artista, pubblico, luoghi. Undici azioni sono raccontate attraverso descrizioni, fotografie, testi. Arricchiscono il volume un’ampia antologia critica e una cronologia dettagliata.

I temi che Cesare Viel indaga - attraverso procedimenti di confine sia linguistici che concettuali - tornano nelle sue azioni in modalità differenti: il femminile; la parola nelle diverse possibilità che si estendono dalla scrittura, alla musica, alla cronaca; il corpo, il gesto e la voce; la ricerca sull’alterità, sull’identificazione di sé e nuove forme di identità.
Il libro, introdotto da un saggio di Carla Subrizi, si inserisce in un progetto editoriale della Fondazione Baruchello che  rivolge l’attenzione ad aspetti salienti delle pratiche artistiche degli ultimi decenni, attraverso il lavoro di alcuni degli artisti più innovativi del panorama artistico attuale.

Con il contributo di Fondazione Cariplo
       

Bio

Cesare Viel (Chivasso, 1964) vive e lavora a Genova.
Selezione mostre personali/performance. 2008: Cesare Viel, Galleria Pinksummer, Genova; Mi gioco fino in fondo. Performances e installazioni, Museo d'Arte Contemporanea di Villa Croce, Genova. 2007: Un appuntamento. Leggere un testo su una panchina, performance, Rue des écoles, Parigi; Di nuovo una voce persiste, Nuovo Teatro Colosseo e Fondazione Baruchello, Roma. 2006: Progetto Bachmann, appartamento privato, via Giulia, Roma.
Selezione mostre collettive. 2008: Per adesso noi siamo qua, Villa Romana, Firenze. 2007: La parola nell'arte. Ricerche d'avanguardia nel Novecento dal Futurismo ad oggi, MART, Rovereto. 2006: Il vuoto al centro, Via Roma, Montesilvano (Pesaro).