Public Art a Trieste e dintorni • Book launch

A CURA DI
Maria Campitelli

IN COLLABORAZIONE CON
Elisa Vladilo

INTERVENGONO
Lucia Farinati, Osservatorio in Opera, Alessandra Pioselli e Bert Theis

18.03.2009
ore 18.30

Public Art a Trieste e dintorni documenta un’articolata operazione svoltasi nel capoluogo giuliano tra il 2007 e il 2008 a cura di Maria Campitelli con la capoluogo giuliano tra il 2007 e il 2008 a cura di Maria Campitelli con la triestina Gruppo 78 I.C.A.

La pubblicazione risponde alla volontà di informare su un argomento mobile e sfuggente, aperto e in progress, non tanto con l’intento di definirlo in modo apodittico, quanto di coglierne l’essenza fondante nel suo farsi. È l’arte che cresce fuori dai suoi spazi deputati, dal white cube della galleria e dal sistema mercantile esaltato dalle fiere d’arte. È l’arte che va incontro alla gente negli spazi pubblici – dove il termine “pubblico” conosce svariate declinazioni – che s’identifica nella quotidianità e nelle problematiche della vita di ogni giorno. È l’arte che pone alla base la relazione del sé con l’altro e compartecipa, in prospettive interdisciplinari, ad un miglioramento sostenibile dell’habitat e della qualità della vita.

Il progetto Public Art a Trieste e dintorni ha compiuto questa esplorazione con vari strumenti, oltre al testo: “Manifesti d’artista”, vetrina d’arte aperta sulla strada; una mostra documentativa internazionale disposta in tre locations; eventi site-specifics di arte relazionale nel territorio urbano e suburbano; workshop e un convegno internazionale.

Con il contributo di Fondazione Cariplo